Michele Salvador Galleria Bio Contatti
Autoritratto

La vita in breve

Michele Salvador nasce in Brianza nel 1974 e cresce in un condominio nel paesone di Carnate.
Pronipote dello scultore Corrado Feroci, gioca svogliato a pallacanestro, ancora più svogliato studia al liceo classico, poi a Milano all'accademia di Brera segue soddisfatto il corso di pittura del realista esistenziale Mino Ceretti.
Grafico e fumettista nello Shok Studio di Akab, fonda poi lo Studio Bluelettrico per produrre siti internet commerciali.
Illuminato dagli insegnamenti di Patrizio Paoletti, nel 2005 a Londra si esalta sotto il palco di Anthony Robbins, dopo di che decide di dedicarsi completamente alla pittura.
Frequenta un seminario di Arno Stern. Flirta con il (b)ananartista e Famiglia Margini, con i quali si esibisce anche al PAC nella personalità esuberante di Animador. Nel 2006 organizza l'evento La cosa più importante, dove mette all'asta i ritratti delle persone più care. Canta nel coro di Micene e lì conosce Pippa Bacca. L'anno seguente organizza insieme a Linda Brindisi alcuni dipinti collaborativi su grandi fogli circolari, uno dei quali alla Biennale di Venezia. Nel 2008 espone la serie di ritratti Pantheon all'Abnormal Gallery di Milano. Quindi produce un po' di dipinti per la Transit di Donato Locatelli.
Per tre anni vive e lavora come pittore nella comunità di Damanhur.
Appassionato di costellazioni familiari, effettua ricerche genealogiche dei suoi antenati fiorentini e friulani. Attualmente risiede a Conegliano Veneto.

Novembre 2015

English Ordini Licenza Domande frequenti Segnala un problema